Sfruttare i Social Media nel settore immobiliare: consigli e strategie efficaci

< Torna agli articoli

Sfruttare i Social Media nel settore immobiliare: consigli e strategie efficaci

Internet ha preso sempre più piede nelle nostre vite ed è diventato strumento con cui ci informiamo quotidianamente.
Di conseguenza la SEO (search engine optimization – l’insieme di tutte le attività di indicizzazione ed ottimizzazione dei motori di ricerca) aiuta le persone a posizionare i propri contenuti pubblicati sia ad agevolare le ricerche degli utenti. L’obiettivo è quello di aiutare a categorizzare i contenuti e a posizionarli al meglio affinché le persone riescano a ricercare quello di cui hanno bisogno in maniera facile e organica.

Secondo un recente studio, il 73% dei potenziali inquilini utilizza prevalentemente i social media per cercare case in affitto e, ad esempio, TikTok sta emergendo come una piattaforma chiave per questa ricerca.
Basti pensare che in un solo minuto vengono effettuate quotidianamente 5.9 milioni di ricerche su Google. Ma secondo uno studio condotto dallo stesso Google, il 40% dei nati tra il 1997 e il 2012 preferisce cercare informazioni su TikTok.
Su Google, la ricerca è accessibile a chiunque, anche a chi non possiede un profilo, potendo ricevere aggiornamenti real time e cercare informazioni da fonti autorevoli.
D’altro canto, su TikTok la ricerca degli utenti è più stimolante ed interattiva, ottenendo risultati altamente personalizzati ed immersivi.

A partire da questi presupposti e con un’adeguata pianificazione e creatività, i social possono diventare un prezioso strumento per una strategia di marketing immobiliare.
Innanzitutto è necessario creare una presenza online coinvolgente, identificando le piattaforme più adatte al pubblico di riferimento e agli obiettivi di marketing. Successivamente è doveroso ottimizzare i profili, assicurandosi che siano completi e accurati, con informazioni chiare sulle proprietà gestite e sui servizi offerti.

In secondo luogo, bisogna realizzare contenuti diversificati, utilizzando foto di alta qualità per mostrare le proprietà in modo accattivante e video brevi e coinvolgenti.
Alcuni esempi potrebbero essere: tour virtuali delle proprietà che mostrano gli interni, gli spazi esterni e i punti salienti in modo dinamico ma anche video di “Before and After” che mostrano il prima e il dopo per dimostrare il potenziale delle tue proprietà, se si hanno eseguito lavori di ristrutturazione e miglioramenti.

Nella realizzazione dei contenuti, per posizionarsi in maniera efficace, è necessario utilizzare parole e hashtag pertinenti con il contenuto che si sta promuovendo. Mi riferisco ad hashtag specifici e correlati al settore immobiliare, poiché in qualsiasi piattaforma che si utilizzi, la cosa migliore che si può fare, per capire quali contenuti funzionino meglio intorno ad un determinato argomento, è cerare gli hashtag specifici sulla tematica.
Ovviamente, perché si riescano a raggiungere gli obiettivi di popolarità e riconoscibilità, è fondamentale pubblicare regolarmente, mantenendo una presenza costante sui social media con contenuti visivi che mostrano le proprietà disponibili.

All’interno dei social, bisogna costruire relazioni e mostrarsi in maniera autentica e genuina. Dunque, è necessario coinvolgere gli utenti rispondendo attivamente ai commenti e alle domande, con professionalità e disponibilità, in maniera tempestiva e fornendo assistenza quando necessario.
Ciò porta anche alla creazione di community online, spazio in cui si possono condividere esperienze, chiedere consigli e sentirsi parte di un gruppo.

Le piattaforme social raccolgono un gran numero di utenti, che però non è detto siano tutti nostri potenziali clienti. Per tal motivo, è necessario utilizzare strumenti di targeting per raggiungere specifici segmenti di pubblico, per esempio segmentando per una determinata area geografica o fascia di età.

Nella costruzione dell’immagine social della vostra realtà immobiliare, monitorare le metriche di performance delle campagne pubblicitarie, è un processo continuo se si vuole valutare l’efficacia della propria azione e apportare eventuali ottimizzazioni.
Per far ciò è necessario analizzare i micro-dati, identificando quali contenuti hanno ottenuto più visualizzazioni, engagement e contatti, ma non solo: osservare i contenuti più apprezzati, che ottengono più interazioni, ed analizzarne i commenti il sentiment sono azioni essenziali poiché è lì che si insidiano dati interessanti per capire il pensiero delle persone e cosa vorrebbero trovare sui social.
Sulla base dei dati raccolti, è quindi possibile ottimizzare la strategia comunicativa per massimizzare l’efficacia e raggiungere gli obiettivi di marketing.

In conclusione, i social media offrono opportunità uniche per promuovere la propria attività, coinvolgere i clienti e costruire relazioni durature con il pubblico online. Sfruttando al meglio le strategie di marketing e di engagement sulle piattaforme digitali, i proprietari di immobili possono differenziarsi nel mercato e creare valore aggiunto per il proprio target.